Tour del Monte Rosa

23.03.2019 - 30.03.2019

TREKKING IN SALENTO



trekking “standard” stanziale

Il Salento è il territorio pugliese che coincide soprattutto con la provincia di Lecce. E’ un triangolo rovesciato, di lato 50-60 Km., molto roccioso, e nello stesso tempo agricolo, che vede in S. Maria di Leuca la punta a sud. Le coste orientali sono generalmente più rocciose e naturali, a picco sul mare con tante grotte ed insenature, con qualche piccola spiaggetta; le coste occidentali sono, in parte, più basse e più balneabili. Al centro del Salento ci sono delle piccole alture, le serre, che non superano i 200-250 ml di quota, e ci sono ovunque tanti magnifici ulivi con trulli e stradine serene. Il territorio è pieno di storia (Messapi, Romani, Bizantini, Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi, Spagnoli…) e di architettura, con città, paesi e campagne ricchi di testimonianze e tradizioni, spesso valorizzati di recente. La visita ad Otranto può avvenire in diverse occasioni nel corso della settimana (stupendo il pavimento a mosaico unico disegno su tutta la cattedrale; deliziosi la chiesina di S, Pietro, il castello ed il centro storico). All’interno dell’agriturismo c’è un ipogeo messapico che attira studiosi e visitatori da tutti i paesi La cucina è gustosa e variata, con gran ricorso a piattini diversi; con tante varietà di ottime verdure; al pesce sempre presente ed ai gustosi formaggi. Il clima è sempre temperato dalla presenza del mare su tutto il contorno: sempre aria frizzantina che non ristagna; temperature sempre moderate. La luce del cielo e la trasparenza del mare sono particolari, e magiche. Una qualità diffusa a portata del nostro cammino.


Programma
23 marzo 2019…sabato...
viaggio di andata (da Fano, eventualmente, col pulmino Ducato 9 posti, con partenza alle ore 7 00’. Sosta pranzo e visita presso una cattedrale romanica; arrivo in agriturismo, ad Otranto, verso le ore 16 30’). Per chi vuole venire con altro mezzo: in treno (Lecce), in bus (Maglie) o in aereo (Brindisi); è possibile concordare un buon transfer, ecc… Possibile la S. Messa serale.
24 marzo 2019…domenica…si parte dall’agriturismo Torre Pinta, si raggiunge a piedi il vicino porto di Otranto; ci si incammina lungo la costa; Torre del Serpe; Masseria e Baia delle Orte; Lago Rosso di Bauxite; Faro di Punta Palascia (il punto più ad oriente d’Italia…pranzo); si lascia la costa, in una stradina tra i campi fino ai ruderi dell’abbazia S. Nicola di Casole; Valletta Memorie fino a Torre Pinta…Km. 17; h. 6; disl. 100 m.
25 marzo 2019…lunedì…dopo una quindicina di Km., verso sud, col pulmino, si parte da Porto Badisco, si segue la costa verso Nord e si sale a Torre S. Emiliano; poi all’interno, alla storica Masseria Cippano; Uggiano La Chiesa (pranzo); dolmen Li Scusi; Chiesa SS. Medici; Menihir Malcantone; Madonna della Serra; Porto Badisco…Km. 14; ore 5; dislivello +- 150 m.
26 marzo 2019…martedì…in 45’ di pulmino si raggiunge Gallipoli per una rapida visita al centro storico; poi S. Caterina di Nardò, sullo Jonio; grotta del Capelvenere; Torre dall’Alto; parco-pineta; Torre Uluzzo (pranzo); Grotta del Cavallo; costa; terrazza panoramica Renata Fonte; S. Caterina…Km. 10; ore 4 00’; dislivello +- 150 m.;…poi, rientrando in pulmino, visita alla chiesa di S. Caterina d’Alessandria in Galatina.
27 marzo 2019…mercoledì…in 40’ di pulmino si raggiunge Lecce a gustare il barocco, color miele (anfiteatro romano a piazza S. Oronzo; S. Croce; Cattedrale; teatro romano; ecc…); poi in pulmino al complesso di S. Maria a Cerrate (BR); dopo la breve visita, ci si immerge per 10 Km in piano in mezzo agli ulivi centenari, i più belli d’Italia; Masseria Giampaolo; Tenuta Monacelli; Masseria Coccioli; S. Maria; ore 3 30’.
28 marzo 2019…giovedì…dall’agriturismo Torre Pinta si attraversa Otranto e si prosegue sulla costa nord, giostrando in piano lungo le stupende, imprevedibili, coste rocciose, ubriachi di bellezza; fino al litorale di fronte ai Laghi Alimini; lì si troverà, verso tarda ora di pranzo il pulmino, con cui si rientrerà.
29 marzo 2019…venerdì…col pulmino si raggiunge, lungo la litoranea, Gagliano del Capo, in 45’ circa; si inizia a scendere lungo il canalone del Ciolo, fino al mare; si imbocca poi il sentiero delle Cipolliane, fino al delizioso porticciolo di Marina di Novaglie (pranzo), km. 7,5, ore 3, discesa 200 m.; poi in 15’ in pulmino fino a S. Maria di Leuca, con visita al santuario Finibusterrae, ed a zonzo sul lungomare e tra le ville storiche; crociera in barca di un paio d’ore, alle meravigliose grotte marine; ritorno a Torre Pinta.
30 marzo 2019…sabato…viaggio di ritorno, con partenza dopo la prima colazione e sosta pranzo in quel di Termoli (o altro sito eventuale), con visita al centro storico, arrivo a Fano prima di cena.

Spese previste:
Trekking “standard” con iscrizione-assicurazione € 150,00. La mezza pensione presso Torre Pinta costa €/g 55,00. La crociera in barca € 12,00. Due o tre ingressi a pagamento, da 5-6 €/cad. Gasolio per spostamenti in pulmino, sul posto, circa € 20-25,00/p. Per il viaggio, A+R, si possono dividere le spese vive stimate, a pulmino pieno, in circa € 35,00. E’ disponibile la casa di Lanfranco (free), per chi volesse fermarsi, all’andata e/o al ritorno, per spezzare il lungo viaggio e riposarsi.